Dalla nascita ad oggi

albo-doro-aggiornato-al-2016COME NASCE “SENZA ETICHETTA”
Senza Etichetta nasce nel 1998 dall’ idea di alcuni insegnanti e dal Direttore del Civico Istituto Musicale “F. A. Cuneo” in collaborazione con l’Assessorato alla Gioventù del Comune di Ciriè intenzionati a dar vita ad una serie di appuntamenti musicali indirizzati ai giovani solisti o in formazione che proponessero qualsiasi genere musicale (da qui il nome di Senza Etichetta) sia cover che inediti.
24 band canavesane presero parte all’iniziativa esibendosi con entusiasmo e la manifestazione si concluse con la consapevolezza di aver offerto un importante spazio ai giovani talvolta penalizzati dalla mancanza di iniziative che li vedano protagonisti.
Prende così vita questa rassegna musicale che è riuscita con gli anni e soprattutto con la volontà degli organizzatori a diventare un appuntamento fisso nell’ ambito delle iniziative cittadine.
***
Nell’edizione 1999 è stato compiuto un notevole passo avanti grazie anche al prezioso contributo della Regione Piemonte che ha permesso di rendere più stimolante e competitiva la gara arricchita dall’ introduzione di importanti premi.
La manifestazione è stata onorata dalla presenza del Maestro MOGOL quale presidente della commissione (tra gli altri anche il VJ MIXO di TMC2) che ha decretato il vincitore scelto fra gli otto finalisti candidati.
Quest’ultimo si è aggiudicato come premio una borsa di studio che gli ha permesso di frequentare un corso di alta formazione presso il Centro Europeo Toscolano Scuola del Maestro Mogol oltre all’ incisione insieme agli altri finalisti di un cd celebrativo stampato in 500 copie.
In questa occasione il Presidente della Giunta Regionale On. Enzo Ghigo ha aperto la serata con un discorso augurale e la sede torinese della Rai ha realizzato un servizio trasmesso sul TG 3 Regionale.
***
Nell’ edizione 2000 e 2001 abbiamo raggiunto il completamento dei riconoscimenti pubblici per noi assolutamente importanti quali il Patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della S.I.A.E. Società italiana degli Autori ed Editori.
Senza Etichetta 2001 ha istituito ulteriori premi quali l’introduzione del “Premio Tavagnasco Rock” frutto di una collaborazione con l’importante manifestazione piemontese che ha consentito al gruppo prescelto di parteciparvi di diritto nell’ edizione 2002 oltre alla consegna di 3 borse di studio assegnate al miglior chitarrista, bassista e tastierista che hanno frequentato uno stage presso un altro importante centro di formazione musicale il CPM di Milano scuola fondata da Mussida della Premiata Forneria Marconi. In entrambe le edizioni, si consolida e diventa permanente la figura del Presidente della giuria nella persona del M° MOGOL.
***
L’ edizione 2002 (la quinta) si è svolta il 02 giugno 2002 nella tensostruttura di Villa Remmert a Ciriè. Le domande di partecipazione, salite a 134, hanno consentito l’ammissione al concorso a 52 concorrenti.
La manifestazione, come sempre, si è avvalsa del contributo del Comune di Ciriè, della Provincia di Torino e della Regione Piemonte, nonchè del Patrocinio del Ministero per i beni e le attività culturali e della S.I.A.E., che ha assegnato al Civico Istituto Musicale “F. A. Cuneo” una targa per la meritoria attività di promozione della cultura musicale giovanile.
Al cospetto di un folto pubblico, delle autorità comunali e di illustri ospiti (Walter Vergnano sovrintendente del Teatro Regio di Torino, Dott.ssa Rita Marchiori Direttore dell’Assessorato alla Cultura della Regione Piemonte) la commissione del concorso, presieduta dal M° MOGOL, ha giudicato i tredici finalisti (dodici gruppi ed una solista).
Il 1° premio (borsa di studio al C.E.T.) è stato conferito a Giorgia Tedino dei Mavery Quid e la SIAE, per mano del Vicedirettore del capoluogo piemontese M° Federico Montagner, ha assegnato una targa al gruppo dei Gush per il miglior brano della manifestazione.
***
Senza Etichetta 2003 (la sesta) si è conclusa il 1° giugno. Questa edizione si è distinta dalle precedenti poiché tra i 64 partecipanti suddivisi in 34 gruppi e 30 solisti vi sono stati 18 concorrenti in rappresentanza di 9 Regioni. Quest’anno Senza Etichetta ha assunto i connotati di concorso musicale nazionale. Le richieste di partecipazione giunte da ogni parte di’Italia sono salite a 169. Uno dei segni tangibili di questa crescita l’abbiamo riscontrato ricevendo la visita di una troupe di Rai Tre che ha realizzato un servizio mandato in onda il 29 maggio nel Tg delle ore 14.00.
In virtù di collaborazioni con nuovi partners si sono istituiti ulteriori premi.
La giuria, guidata dal suo storico Presidente MOGOL, assegna la borsa di studio presso il C.E.T. (Centro Europeo di Toscolano) al cantautore piemontese Elia. Il premio “Tecnocasa” (borsa di studio presso il Civico Istituto Musicale “F. A. Cuneo”) a Massimiliano Brero chitarrista del gruppo ZTL; la S.I.A.E. ha assegnato a Daris Bajraktarevic una targa per il migliore autore e Angelica Patti (Emilia Romagna) ha vinto il premio S.I.A.E. per la migliore interpretazione. Il premio Radio Flash (esibizione all’Hiroshima Mon Amour) al gruppo dei Sintica e il premio Tavagnasco Rock (partecipazione a Tavagnasco 2004) al gruppo dei Fandango (Lombardia). In ultimo il premio Finalisti (i tredici brani proposti nella serata finale sono contenuti in una compilation registrata su cd celebrativo).
***
L’edizione 2004 (la settima) coincide con i festeggiamenti del 35° anno di fondazione del Civico Istituto Musicale “F. A. Cuneo” di Ciriè e, da quest’anno, la rassegna musicale è collocata nel circuito di Piemonte dal Vivo, pubblicazione prodotta dalla Regione Piemonte che segnala le iniziative direttamente sostenute all’interno di un viaggio negli spettacoli fra cultura e turismo.
Il concorso musicale per la prima volta ha istituito una tavola rotonda che si è effettuata giovedì 27 maggio alle ore 21.00 presso la tensostruttura di Villa Remmert. La serata è stata moderata dal Dott. SANDRO CAPPELLETTO (de “La Stampa”) ed ha avuto il piacere di annoverare fra gli ospiti il M° AZIO CORGHI noto compositore nonché accademico di Santa Cecilia in rappresentanza della musica classica contemporanea ed ELIO delle STORIE TESE portavoce del popolo rock. La serata, dal titolo “MusicalMENTE Scollegati” ha spaziato fra i più svariati argomenti: dalle sinergie musicali alla contaminazione degli stili per poi confluire su temi didattici sempre attuali; l’educazione musicale nel nostro paese con riferimenti e comparazioni estese ad altre nazioni. I relatori, in conclusione di serata, hanno riservato l’epilogo della conferenza rispondendo alle domande stimolate da una nutrita platea (circa trecento persone). Al termine, il saluto del Sindaco della Città di Ciriè Avv. Luigi Chiappero ha congedato il pubblico.
La rassegna si è conclusa il 30 maggio. La manifestazione ha presentato 64 partecipanti registrando 39 concorrenti piemontesi e 25 provenienti da nove regioni.
Si conferma la crescita a livello nazionale poiché le richieste salgono a 202.
Senza Etichetta 2004 registra l’ingresso di un nuovo partner: la Fondazione CRT.
Il concorso gratificato dal prestigio e dal sostegno del nuovo sponsor si consolida e si qualifica ulteriormente.
Il premio Senza Etichetta 2004 (borsa di studio presso il C.E.T. Centro Europeo di Toscolano) è stato vinto dal cantautore campano Gabriele Aprile.
Il premio Una canzone per l’interprete (novità introdotta nell’edizione 2004) consistente nella realizzazione di una canzone originale prodotta da Senza Etichetta per il migliore interprete di cover è stato assegnato a Marianna Testa (Campania).
Valentina Ruberti (Piemonte) si è aggiudicata in premio S.I.A.E. per il miglior autore.
Al gruppo dei Bioritmo (Lombardia) è stato assegnato il premio Radio Flash (esibizione all’Hiroshima Mon Amour).
Il premio Tavagnasco Rock (partecipazione al festival di Tavagnasco 2005) al gruppo dei “Fluido Ligneo di Luca Pugliese” (Campania).
Il premio Tecnocasa (borsa di studio presso il Civico Istituto Musicale “F. A. Cuneo”) alla solista Lorenza Vaschetto (Piemonte).
In ultimo il premio Finalisti (i brani proposti nella serata finale sono contenuti in un compilation registrata su un cd celebrativo).
La testimonianza filmata della finale presieduta come di consueto dal M° MOGOL, è stata prodotta dal TG3 Regionale che ha presentato un servizio telegiornalistico nella edizione delle ore 14.00 del 2 giugno. Senza Etichetta 2004 custodirà fra i ricordi più cari le parole di commiato pronunciate dal presidente di giuria il M° Mogol che, riferito alla serata finale, ha detto “Questo è uno dei più bei concorsi d’Italia”.
***
L’ottava edizione di Senza Etichetta si colloca nella celebrazione del Centenario del conferimento a Ciriè del titolo di Città per Regio Decreto del 1905.
L’evento, di così alto rilievo civico, induce gli organizzatori a caratterizzare la rassegna musicale con alcuni appuntamenti straordinari inseriti nell’ambito del concorso.
Venerdì 20 maggio 2005 centinaia di fans (il popolo dei Pooh) gremiscono il palatenda di Villa Remmert per l’incontro con DODI BATTAGLIA, chitarrista del celebre gruppo.
Il musicista, stimolato dai moderatori Sergio Pochettino e Roberto Nasi, dialoga con il pubblico in chiave musicale e personale, concedendosi con generosità (aggettivo attribuitogli dal TG3 nel servizio di sabato 21 maggio alle ore 14).
La serata sviluppa argomenti variegati: i suoi studi musicali, le sue collaborazioni con altri musicisti, la carriera dei Pooh, la sua evoluzione professionale nonché le sue produzioni in qualità di solista.
Domenica 22 maggio 2005, inserita nel calendario della manifestazione, si propone nuovamente una tavola rotonda dal titolo “STREGATI DALLA LETTERATURA” che ospita il premio Strega 2004 UGO RICCARELLI e registra il gradito ritorna a Ciriè di ELIO (STORIE TESE). L’incontro, moderato dal Sindaco, Avv. LUIGI CHIAPPERO, tratta argomentazioni letterarie che analizzano i percorsi concessi all’uso della parola nella letteratura e nella canzone popolare.
Senza Etichetta 2005 si è conclusa domenica 29 maggio con la serata finale come di consueto presieduta dal M° Mogol.
83 i partecipanti: 50 provenienti dal Piemonte, 32 da 10 Regioni italiane ed un concorrente dalla Francia.
La rassegna, in coincidenza con le celebrazioni del centenario raddoppia i premi. È noto infatti che Senza Etichetta ha dalla sua nascita privilegiato l’aspetto creativo dei giovani che vi hanno partecipato, orientando il premio della borsa di studio sulla classe autorale.
Il concorso 2005 modifica la formula e concede pari opportunità agli interpreti, riservando anche a loro una borsa di studio al C.E.T.
La serata finale ha di conseguenza presentato 15 finalisti: 8 per la classe autorale, 7 per la categoria interpreti. Di seguito l’elenco dei premiati:
– The Cube (Veneto): Premio Senza Etichetta 2005 al miglior autore Borsa di studio (€ 3750,00) al Centro Europeo di Toscolano scuola fondata e diretta da MOGOL
– Marco Peroglio (Piemonte): Premio Senza Etichetta 2005 al miglior interprete Borsa di studio (€ 3750,00) al Centro Europeo di Toscolano scuola fondata e diretta da MOGOL
– Eleonora Pagliaccia (Umbria): Premio S.I.A.E. Targa assegnata dalla S.I.A.E. al miglior autore
– Deborah (Piemonte): Premio Tecnocasa Borsa di studio per l’a. s. 2005/06 presso il Civico Istituto Musicale “F. A. Cuneo” di Ciriè
– The Cube (Veneto): Premio Tavagnasco Rock Esibizione a Tavagnasco Rock 2006
– Oltremodo (Piemonte): Premio Radio Flash Esibizione live all’Hiroshima Mon Amour
Assegnati i premi dal Presidente della giuria M° MOGOL, il Sindaco Avv. Luigi Chiappero, nel centesimo anniversario della Città di Ciriè, ha assegnato una pergamena con medaglia al Civico Istituto Musicale “F. A. Cuneo” per la meritoria attività svolta in campo didattico ed artistico.
***
Senza Etichetta 2006, la nona edizione, presenta un calendario di appuntamenti musicali e culturali che per il prestigio legato agli ospiti si distingue particolarmente: il 18 di maggio la rassegna si apre infatti con una tavola rotonda il cui titolo “Recitar Cantando” indirizza lo sviluppo del dibattito che si concentra sull’uso di parole e musica nell’ambito teatrale. Protagonisti dell’incontro il M° AZIO CORGHI compositore di valore mondiale e SONIA BERGAMASCO (nastro d’argento 2004 per il film “La meglio gioventù” di Marco Tullio Giordana). L’attrice non si limita a discettare sui temi della serata, ma si presenta nelle vesti di cantante, eseguendo “Rosso” di Carla Rebora, brano scritto per voce sola. Mercoledì 24 maggio ELIO (STORIE TESE) incontra gli studenti delle scuole superiori di Ciriè, coadiuvati da alcuni studenti universitari provenienti dal Dams. L’incontro vede impegnati come moderatori Sergio Pochettino e Roberto Nasi. Il 25 maggio, ROBY FACCHINETTI, celeberrimo cantante dei Pooh, ancora intervistato dagli organizzatori incontra il pubblico; ed ancora una volta il teatro tenda di Villa Remmert è preso d’assalto dai fans che assediano il leader dei Pooh con le richieste di sempre, foto-ricordo ed autografi. L’incontro, durato oltre due ore, soddisfa davvero tutti i gusti, svelando curiosità biografiche inedite e proponendo addirittura cinque brani che il cantante, accompagnandosi con un pianoforte trovato “per caso” sul palco, regala ai suoi ammiratori.
Venerdì 26 maggio, Senza Etichetta, allargando i suoi orizzonti nel campo dell’operazione di spettacolo a tutto campo, regala al pubblico una serata di ballo latino-americano: ospite d’onore Manuela Pezzetta, pluricampionessa di rilevanza italiana ed europea.
Senza Etichetta 2006 si è conclusa domenica 28 maggio con la serata finale presieduta come sempre da MOGOL. 71 i partecipanti: 32 piemontesi, 39 provenienti da 10 regioni italiane ed un concorrente svizzero. La rassegna riconferma tutti i premi stabiliti nell’edizione precedente sia per gli autori che per gli interpreti portando in finale 14 partecipanti, 8 per la classe aurorale e 6 per la sezione interpreti.
I vincitori di Senza Etichetta 2006 sono:
Viva Voce (Emilia Romagna): Premio Tavagnasco Rock
Esibizione a Tavagnasco Rock 2007.
Stefano Centomo (Veneto): Premio S.I.A.E.
Targa assegnata dalla S.I.A.E. al miglior autore.
Valentina Ruberti (Piemonte): Premio Tecnocasa
Borsa di studio per l’a. s. 2006/07 presso il Civico Istituto Musicale “F. A. Cuneo”.
Zaira Perri, voce del gruppo Sensounico (Piemonte): Premio Senza Etichetta 2006 al miglior interprete Borsa di studio (€ 3750,00) al Centro Europeo di Toscolano scuola fondata e diretta da MOGOL.
Riccardo Naldi, cantante del gruppo Viva Voce (Emilia Romagna): Premio Senza Etichetta 2006 al miglior autore Borsa di studio (€ 3750,00) al Centro Europeo di Toscolano scuola fondata e diretta da MOGOL.
***
Prima di tracciare un bilancio desideriamo segnalare che Stefano Centomo, vincitore del premio S.I.A.E. nella finale 2006, risulta fra i partecipanti del “Festival di SANREMO 2007” nella categoria giovani.
***
La X° edizione suggella il compleanno di Senza Etichetta; un traguardo importante che, col massimo impegno, cerchiamo di onorare nel migliore dei modi.
Si aprono i battenti con un ospite illustre che con le sue magie percussive incanta i fans la sera del 17 maggio; TULLIO DE PISCOPO incontra il pubblico e con l’umanità, la creatività e la fantasia musicale che gli sono proprie, ipnotizza letteralmente la platea accorsa a applaudirlo. Il più famoso batterista italiano si racconta, canta, suona spendendosi senza risparmio con una generosità ed una energia impareggiabili.
Il 20 maggio per gli organizzatori rappresenta la serata del singer pride: STEFANO CENTOMO, partecipante iscritto nell’edizione precedente, si presenta per incontrare il pubblico reduce dai lusinghieri successi sanremesi che lo hanno visto protagonista classificato al secondo posto nella sezione giovani della cinquantasettesima edizione del Festival nella Città dei fiori. Stefano, stimolato dai moderatori Sergio Pochettino e Roberto Nasi, risponde con dovizia di particolari alle domande che presentano gli aspetti umani ed artistici dell’ospite proponendo al pubblico alcuni brani fra i quali “Bivio”.
Giovedì 24 maggio, Senza Etichetta organizza un tavolo i cui protagonisti, intrecciando argomentazioni artistiche in perfetta sinergia, intrattengono il pubblico.
Il titolo è individuato in: Poesie, storie, avventure e racconti. Le parole e la musica: un viaggio da Tom Waits a Wolfgang Amadeus Mozart, passando per Raymond Carver, Bob Dylan, Bukovsky, Bruce springsteen, Nuova Delhi, Sarzana, Ciriè… Ospiti:
UGO RICCARELLI, scrittore, vincitore del Premio Strega 2004 con “Il dolore perfetto”
GIUSEPPE CEDERNA, attore di cinema e teatro (“Mediterraneo”, “Distretto di polizia”…)
ALESSANDRO DORELLA, primo clarinetto del Teatro Regio di Torino.
Senza Etichetta 2007, domenica 27 maggio con la serata finale esaurisce la X° edizione: la commissione con il suo storico Presidente di giuria, il Maestro MOGOL, assiste all’esibizione dei 15 selezionati fra gli 81 ammessi a concorso: 46 piemontesi, 34 da 12 regioni italiane ed un concorrente italiano residente a Berlino. I vincitori di Senza Etichetta 2007 sono:
Reparto Numero 6 – Premio Tavagnasco Rock 2008
E’ stato giudicato il miglior gruppo rock e parteciperà di diritto alla rassegna Tavagnasco Rock 2008.
Roberto Briscese – Premio S.I.A.E.
Gli è stata assegnata una targa dalla S.I.A.E. come miglior autore.
Federico Macrì – Premio Tecnocasa
Vince una borsa di studio del valore di euro 580,00 che gli permetterà di frequentare nell’a. s. 2007/08 un corso a scelta presso il Civico Istituto Musicale “F. A. Cuneo”.
Simonetta Morreale – Premio Senza Etichetta 2007 Categoria Interpreti
Vince una borsa di studio del valore di 3750,00 euro che le permetterà di frequentare un corso di alta formazione presso la scuola del M° Mogol, il Centro Europeo di Toscolano.
Valentina Ruberti – Premio Senza Etichetta 2007 Categoria Autori
Vince una borsa di studio del valore di 3750,00 euro che le permetterà di frequentare un corso di alta formazione presso la scuola del M° Mogol, il Centro Europeo di Toscolano.
***
Senza Etichetta 2008 , si colloca nel calendario come undicesima edizione, e presenta una serie di serate gustose per il pubblico che ormai attende il mese di maggio per appagare i desideri rivolti alla musica pop-rock .
Si apre la rassegna giovedì 15 maggio con la partecipazione di 10 concorrenti che con il loro entusiasmo coinvolgono il numeroso pubblico, nella trepidante attesa della serata successiva che presenta un big della canzone popolare italiana: RED CANZIAN.
Il terzo Pooh ospite d’onore a Ciriè, stimolato dai moderatori Sergio Pochettino e Roberto Nasi, si concede con la consueta generosità che ormai è unanimemente riconosciuta a tutto il gruppo; dall’infanzia alla maturità, dagli esordi al successo, Red si racconta con la voglia di vivere con il pubblico i momenti salienti della sua inarrestabile carriera. Aneddoti, passioni, hobby, sentimenti, narrati con la semplicità di chi vive le emozioni della vita in tutta la sua pienezza. L’incontro si interrompe solamente quando il pubblico chiede a gran voce di sentirlo cantare…lui non si nega, non è roba da Pooh salire su di un palco per risparmiarsi.
Senza Etichetta, domenica 25 maggio si chiude con la finalissima presieduta dal maestro MOGOL, la serata presenta sul palco 14 finalisti selezionati fra i 62 partecipanti al concorso: 36 piemontesi, 24 provenienti da 13 regioni italiane e 2 concorrenti dalla Svizzera.
I vincitori di Senza Etichetta 2008 sono:
Klan Destyno (Piemonte) – Premio Summer Village
Mister Mojo (Piemonte) – Premio Tavagnasco Rock 2009
Bart Lanotte componente del duo Dynamica (Piemonte) – Premio S.I.A.E.
Elisa Doglio (Piemonte) – Premio Tecnocasa
Valentina Procopio componente del gruppo Nessun dove (Piemonte) – Premio Senza Etichetta 2008 Cat. Interpreti
Paola Capone componente del duo Le driadi (Toscana) – Premio Senza Etichetta 2008 Cat. Autori
***
Edizione speciale
Memorabile il 2008 poichè la rassegna si sviluppa in una doppia versione; oltre alla consueta edizione di Ciriè. Senza Etichetta Campus, derivazione naturale della rassegna pop rock nata e collaudata per 11 anni a Ciriè, grazie all’imprescindibile sostegno della Regione Piemonte trova la possibilità di affrontare un banco di prova che si rivela professionalmente stimolante ed assai qualificante per gli operatori dell’Istituto Musicale.
Il 10 ottobre 2008 presso il Salone d’onore del Castello del Valentino, alla presenza del Magnifico Rettore Prof. FRANCESCO PROFUMO, del M° MOGOL e dell’organizzatore Prof. Sergio Pochettino, ha luogo la conferenza stampa che presenta il progetto.
L’idea nasce dal desiderio di sviluppo di “Senza Etichetta” presente sul territorio piemontese da oltre dieci anni. Nasce così “Senza Etichetta Campus” che propone un’iniziativa rivolta agli studenti iscritti presso il Politecnico e l’Università degli Studi di Torino mediante percorsi di espressione e formazione musicale. Il progetto si pone come obiettivo principale quello di potenziare e sviluppare la creatività dei giovani per mezzo dell’espressione musicale con stages sui vari aspetti legati alla musica non accademica, sale prova a disposizione degli iscritti con monitoraggio da parte di musicisti professionisti, esibizioni live.
La partnership del Politecnico e dell’Università degli Studi di Torino, impeccabili nella struttura organizzativa, risultano determinanti per la capillare informazione agli studenti iscritti, di conseguenza la nuova iniziativa registra un ragguardevole e confortante numero di iscrizioni: 36 gruppi e 22 solisti.
Occorre riconoscere che l’autorevole partecipazione di personaggi della caratura artistica del Maestro MOGOL e di ELIO DELLE STORIE TESE, certamente fungono da richiamo e da garanzia per la riuscita della rassegna musicale.
L’occasione di poter offrire ai giovani musicisti quattro seminari (due dei quali tenuti dal M° Mogol ed Elio) e l’opportunità di essere assistiti in sala prova dai tutors, permette ai ragazzi di elaborare gli insegnamenti tecnici e musicali acquisiti nello sviluppo degli stages, consentendo loro la possibilità di confezionare la canzone nell’osservanza delle principali norme della forma e della stesura.
Terminata la fase di preparazione ci si avvia alla semifinale di giovedì 13 novembre al Teatro Alfa di Torino; 22 gruppi e 5 solisti sono invitati ad una esibizione dalla quale vengono scelti i finalisti che si apprestano a sostenere la serata in cui la giuria, presieduta dal M° Mogol, decreterà i vincitori della prima edizione di Senza Etichetta Campus.
Sabato 22 novembre 2008 nell’Aula Magna “G. Agnelli” del Politecnico di Torino, al cospetto di una giuria presieduta dal M° MOGOL e formata dal direttore artistico di “Senza Etichetta” Sergio Pochettino, dai giornalisti Fabrizio Vespa e Paolo Ferrari, dal vicedirettore della sede regionale S.I.A.E. Federico Montagner, dal compositore Roberto Nasi e dal tastierista Carlo Gaudiello, ha luogo l’esibizione dei 14 finalisti.
La giuria individua i quattro vincitori di Senza Etichetta Campus 2008.
Luca Cattaneo e Roberto Gerardi vincono una borsa di studio per interprete al Centro Europeo di Toscolano, del valore di 3750 euro ciascuna. Francesca Oddenino Bettasso ed Andrea Oliva vincono una borsa di studio per autore al Centro Europeo di Toscolano, del valore di 3750 euro ciascuna.
***
Senza Etichetta 2009, nella sua dodicesima edizione, sviluppa il calendario degli appuntamenti nel periodo che si inserisce fra il 21 e il 31 di maggio.
Comparata all’edizione precedente che contava 62 partecipanti, si sale a quota 67 ammessi e si registra una ripartizione che presenta sul palco 1/3 di musicisti piemontesi, sovvertendo la tendenza che aumenta la presenza nazionale con i restanti 42 provenienti da 15 regioni .
Nello svolgimento delle serate riservate ai musicisti emergenti Senza Etichetta riesce nell’impresa senza dubbio originale, di ricevere (nella curiosa formula dell’uno alla volta) il quarto Pooh, STEFANO D’ORAZIO. Naturale che l’appuntamento di martedì 26 maggio generasse un‘elettrizzante attesa, un’aspettativa di sapore agrodolce. L’annuncio dell’addio artistico chiama a raccolta il famoso popolo di fans nella prima uscita pubblica che il batterista effettua in seguito alla decisione del ritiro.
Emozioni tangibili, palpabili e indimenticabili quando Stefano, stimolato dai moderatori Sergio Pochettino e Roberto Nasi, ricorda il percorso che lo ha condotto alla sofferta decisione:
Una delle “famiglie” artistiche più longeve, uno dei sodalizi più creativi e famosi viene meno poiché uno dei protagonisti avverte l’inderogabile necessità di vedere e di sapere cosa c’è al di fuori dei camerini dei teatri, dalle camere d’albergo, delle città che in tutto il mondo li hanno ospitati per i loro concerti per oltre quarant’anni.
La folta platea, ove mai ve ne fosse il bisogno, tocca con mano l’umanità, il cuore e il sentimento che ha sostenuto questi artisti nel percorso professionale della loro carriera; davvero non si contano i momenti di commozione che pubblico e protagonista condividono insieme in questa serata speciale…
La finale si è tenuta domenica 31 maggio alle ore 21.00 presso il teatro tenda di Villa Remmert a Ciriè al cospetto della giuria presieduta, come consuetudine, dal M° MOGOL.
I vincitori sono:
Acusma (Piemonte) – Premio Tavagnasco Rock 2010
E’ stato giudicato il miglior gruppo rock e parteciperà di diritto alla rassegna Tavagnasco Rock 2010
Agrado (Emilia-Romagna) – Premio S.I.A.E.
Gli è stata assegnata una targa dalla S.I.A.E. come miglior autore
Chris Heaven (Piemonte) – Premio Tecnocasa
Vince una borsa di studio del valore di euro 600,00 che gli permetterà di frequentare nell’a. s. 2009/10 un corso a scelta presso il Civico Istituto Musicale “F. A. Cuneo” di Ciriè
Debora Vezzani (Emilia-Romagna) – Premio Senza Etichetta 2009 Cat. Interpreti
Vince una borsa di studio del valore di 3750,00 euro che le permetterà di frequentare un corso di alta formazione presso la scuola del M° Mogol, il Centro Europeo di Toscolano (TERNI)
Roberto Cohiba (Sicilia) – Premio Senza Etichetta 2009 Cat. Autori
Vince una borsa di studio del valore di 3750,00 euro che le permetterà di frequentare un corso di alta formazione presso la scuola del M° Mogol, il Centro Europeo di Toscolano (TERNI).
***
La tredicesima manifestazione di “Senza Etichetta” ha inizio il 20 maggio e si conclude con la finale presieduta dal M° MOGOL domenica 30 maggio 2010.
Con la ormai consolidata presenza di giovani musicisti provenienti dalla maggior parte delle regioni italiane, il palco di Senza Etichetta ospita nello svolgimento della rassegna 70 partecipanti, 34 dei quali di provenienza regionale ed i restanti 36 dal territorio nazionale.
Benchè l’obiettivo degli organizzatori non sia quello di aumentare il numero dei concorrenti, occorre sottolineare la soddisfazione che deriva dall’incremento delle richieste di partecipazione ad ogni nuova edizione.
Giovani che stabiliscono un contatto, che si confrontano con culture musicali e sociali differenti ma, insieme, uniti sul palco, emerge il bisogno di esprimersi con un’arte antica quanto il mondo: la musica.
Il pubblico, come sempre curioso e numeroso, popola Villa Remmert per ascoltare e per vedere, senza nascondere la voglia di “incontrare” l’ospite della rassegna corrente. In questa edizione il personaggio di Senza Etichetta 2010 viene individuato nel cantautore romano NICCOLÒ FABI. Presentandolo, sono i moderatori dell’incontro ad informare il pubblico che il noto musicista è laureato in Filologia Romanza. La sua umiltà, la sua modestia, ma soprattutto la sua intelligenza gli permettono di parlare al pubblico con un linguaggio semplice, sobrio e diretto.
Al centro del palco sedie e tavolino da bar… caramelle e qualche bibita… luci soffuse… atmosfera confidenziale… et voilà!
Si inizia incontrandosi e raccontandosi per l’appunto. Una formula acquisita negli anni che ha sempre permesso al pubblico di tornare a casa conoscendo, umanamente parlando, un artista in più. Niccolò Fabi si è prodigato con simpatia e generosità interpretando dal vivo i suoi successi più famosi “Capelli” premio della critica al Festival di Sanremo 1997 riservato alle Nuove Proposte, “Dica” e “Vento d’estate”.
La finale si è tenuta domenica 30 maggio alle ore 21.00 presso il teatro tenda di Villa Remmert a Ciriè al cospetto di una giuria presieduta dal M° MOGOL.
I vincitori sono:
Trauma Cranico (Toscana) – Premio Tavagnasco Rock 2011
E’ stato giudicato il miglior gruppo rock e parteciperà di diritto alla rassegna Tavagnasco Rock 2011
Icio Caravita (Emilia-Romagna) – Premio S.I.A.E.
Gli è stata assegnata una targa dalla S.I.A.E. come miglior autore
Federica Anelli (Piemonte) – Premio Civico Istituto Musicale “F. A. Cuneo” – Tecnocasa
Vince una borsa di studio del valore di euro 620,00 che gli permetterà di frequentare nell’a. s. 2010/11 un corso a scelta presso il Civico Istituto Musicale “F. A. Cuneo” di Ciriè
Alex Volpicella gruppo SONNEN (Piemonte) – Premio Senza Etichetta 2010 Cat. Interpreti
Vince una borsa di studio del valore di 3750,00 euro che le permetterà di frequentare un corso di alta formazione presso la scuola del M° Mogol, il Centro Europeo di Toscolano (TERNI)
Leandro Ghetti (Toscana) – Premio Senza Etichetta 2010 Cat. Autori
Vince una borsa di studio del valore di 3750,00 euro che le permetterà di frequentare un corso di alta formazione presso la scuola del M° Mogol, il Centro Europeo di Toscolano (TERNI)
***
Senza Etichetta 2011 presenta la prima serata della sua quattordicesima edizione sabato 30 aprile. I 73 partecipanti si dividono il palcoscenico nell’arco di 7 giornate, nella disputa per la finale di domenica 8 maggio alle ore 21. Confrontata all’edizione precedente, i partecipanti salgono a quota 73, dunque si registra una ripartizione che presenta sul palco 38 musicisti di provenienza regionale ed i restanti 35 dal territorio nazionale.
Il pubblico, come sempre attento e partecipe, anima le serate di Villa Remmert per ascoltare buona musica, nella fervente attesa di conoscere l’ospite d’onore che Senza Etichetta di anno in anno presenta. MADASKI!!! Co-fondatore degli Africa Unite – produttore – sperimentatore – artigiano del suono – remixer, è il musicista che per la sua eclettica attività artistica, l’organizzazione ha prescelto. L’anno 1981 segna l’inizio del percorso che ha portato il suo gruppo a diventare la più rappresentativa e significativa band reggae italiana. Il 2011 suggella con un tour europeo e la pubblicazione della loro prima biografia ufficiale (Trent’anni in Levare, Storia della Storia Di Africa Unite, Chinaski Editore) i primi tre decenni di carriera.
Martedì 3 maggio alle ore 21 Madaski offre al pubblico uno spaccato di vita che testimonia indelebilmente la storia del movimento musicale underground del nostro paese. Calcare i palchi di mezzo mondo. Suonare davanti a tre diverse generazioni. 30 anni di reale indipendenza nel panorama musicale raccontati dalla viva voce di uno dei protagonisti.
Nella finale svolta domenica 8 maggio il Presidente MOGOL e la giuria determinano i seguenti vincitori:
Camera Magmatica (Campania) – Premio Tavagnasco Rock 2012
E’ stato giudicato il miglior gruppo rock e parteciperà di diritto alla rassegna Tavagnasco Rock 2012
Simona Colonna (Piemonte) – Premio S.I.A.E.
Gli è stata assegnata una targa dalla S.I.A.E. come miglior autore
Laura Andretto (Piemonte) – Premio Civico Istituto Musicale “F. A. Cuneo”
Vince una borsa di studio del valore di euro 620,00 che gli permetterà di frequentare nell’a. s. 2011/12 un corso a scelta presso il Civico Istituto Musicale “F. A. Cuneo” di Ciriè
Eleonora Bosio (Piemonte) – Premio Senza Etichetta 2011 Cat. Interpreti
Vince una borsa di studio del valore di 3750,00 euro che le permetterà di frequentare un corso di alta formazione presso la scuola del M° Mogol, il Centro Europeo di Toscolano (TERNI)
Valerio Iovine gruppo Areph (Campania) – Premio Senza Etichetta 2011 Cat. Autori
Vince una borsa di studio del valore di 3750,00 euro che le permetterà di frequentare un corso di alta formazione presso la scuola del M° Mogol, il Centro Europeo di Toscolano (TERNI)
***
La quindicesima edizione di “Senza Etichetta”, esordisce sabato 5 maggio 2012 per trovare la sua conclusione con la finale presieduta dal M° Mogol domenica 13 maggio alle ore 21.00.
Anno dopo anno le richieste di iscrizione aumentano, per cui, non senza sforzi, l’organizzazione cerca di soddisfare la domanda iscrivendo al concorso ben 81 partecipanti; suddivisi come sempre fra cantautori e bands. 49 risultano essere i musicisti provenienti dal Piemonte e 32 i partecipanti che raggiungono Ciriè da ben 15 regioni italiane!
Senza Etichetta, nei suoi tre lustri ha davvero radicato la sua proposta nelle speranze dei giovani musicisti italiani emergenti; gli ammessi al concorso superando la fase eliminatoria delle semi finali, intravedono la concreta possibilità di esibirsi sullo splendido palco della tensostruttura di Villa Remmert a Ciriè, al cospetto della giuria presieduta dell’illustrissimo paroliere M° MOGOL.
I vincitori, nominati dalla giuria presieduta dal M° Mogol, sono:
Mechinato (Piemonte) – Premio S.I.A.E.
Gli è stata assegnata una targa dalla S.I.A.E. come miglior autore
Drem’s Project (Puglia) – Premio Tavagnasco Rock 2013
E’ stato giudicato il miglior gruppo rock e parteciperà di diritto alla rassegna Tavagnasco Rock 2013
Marcello Ubertone (Veneto) – Premio Senza Etichetta 2012
Vince una borsa di studio da interprete del valore di 3750,00 euro che permetterà di frequentare un corso di alta formazione presso la scuola del M° Mogol, il Centro Europeo di Toscolano (TERNI)
Il M° Mogol, apprezzato l’inesauribile impegno degli organizzatori, ha deciso di donare un’ulteriore borsa di studio al Civico Istituto Musicale “F. A. Cuneo” che è stata assegnata al compositore Roberto Galbiati, gruppo Desorden Perfecto (Piemonte). Il premio del valore di 3750,00 euro permetterà di frequentare un corso di alta formazione presso la scuola del M° Mogol, il Centro Europeo di Toscolano (TERNI)
***
Come sempre, quando si semina con costanza, tenacia e passione, i germogli presto o tardi sbocciano. Dunque, con soddisfazione ed orgoglio desideriamo segnalare il caso di Eleonora Bosio (in arte Cixi) che vince il premio “Senza Etichetta” 2011, per poi primeggiare ed affermarsi piazzandosi fra i 4 finalisti di “X FACTOR” 2012.
***
La sedicesima rassegna di Senza Etichetta battezza il suo esordio sabato 18 maggio 2013 e trova il suo epilogo nella serata finale di domenica 26 maggio, presso il teatro tenda di Villa Remmert a Ciriè (TO).
Da ogni parte della penisola, le numerose richieste di partecipazione consentono nuovamente di predisporre, come l’anno precedente, una finalissima con sedici concorrenti.
Nella relazione dell’edizione 2012 avevamo sottolineato, non senza soddisfazione, uno dei migliori risultati artistici prodotti in questi anni dalla manifestazione.
Ci riferiamo a colei che in Senza Etichetta trova il suo vero trampolino di lancio. CIXI. Affermandosi come vincitrice della borsa di studio per interpreti nel concorso 2011, con l’accesso al Centro Europeo di Toscolano inizia un percorso musicale che le consente di porre solide basi per la sua ascesa professionale. I suoi brillanti risultati artistici inducono l’organizzazione a riservarle la serata dedicata all’ospite.
Mercoledì 22 maggio 2013 Eleonora Bosio, in arte CIXI incontra il pubblico. Eleonora è originaria di Cambiano e la sua passione per la musica nasce molto presto, portandola a presentare i suoi brani su “You Tube” nel canale “Cixichannel”; oltre 1.000.000 di visualizzazioni per un’artista diventata a sedici anni una delle finaliste del popolare talent “X Factor” nel 2012. Grinta e carattere, ma anche semplicità e simpatia, sono le caratteristiche di questa piccola grande artista, che ha raccontato, intervistata dai M° Sergio Pochettino e Roberto Nasi, la storia di una passione divenuta un sogno realizzato, confrontandosi con il numerosissimo pubblico accorso per incontrarla.
Domenica 26 maggio, nell’attesa della finalissima, si presenta un imprevisto quanto inatteso contrattempo. Infatti, dopo 15 anni di ininterrotta presenza, un’indisposizione influenzale impedisce al M° Mogol, storico Presidente della giuria di Senza Etichetta, di presenziare alla serata finale.
Va da sè che la scelta più naturale e valida dal punto di vista etico ed artistico, si sia fatalmente orientata su uno dei più importanti docenti del CET, Centro Europeo di Toscolano, scuola fondata e diretta da Mogol.
Pertanto la giuria della XVI° edizione di Senza Etichetta è stata presieduta dal M° Alfredo Rapetti Mogol, in arte Cheope.
Non tutti sapranno che Cheope è paroliere di terza generazione della celebre dinastia che ha fatto la storia della musica italiana. Nonno Mariano, papà Giulio ed il figlio Alfredo sono tra i migliori parolieri che il nostro panorama musicale abbia mai avuto. Tre generazioni che, in epoche diverse, hanno firmato testi di canzoni indimenticabili. Cheope ha scritto canzoni per Celentano, Mina, Gilberto Gil, Laura Pausini, con cui ha vinto anche due Grammy Awards. E poi ancora Raf, Mango, Ivan Graziani, insomma il meglio della musica italiana.
I vincitori della sedicesima edizione di Senza Etichetta sono:
Titoli di coda (Campania) – Premio S.I.A.E.
Gli è stata assegnata una targa dalla S.I.A.E. come miglior autore
Martina Giglio e la sua band (Piemonte) – Premio Tavagnasco Rock 2014
E’ stato giudicato il miglior gruppo rock e parteciperà di diritto alla rassegna Tavagnasco Rock 2014
Giulia Dagani in arte Giuliètte (Lombardia) – Premio Senza Etichetta 2013
Vince una borsa di studio per autore del valore di 3500,00 euro che permetterà di frequentare un corso di alta formazione presso la scuola del M° Mogol, il Centro Europeo di Toscolano (TERNI)
***
Elisabetta Gagliardi, finalista di “Senza Etichetta 2011” con la vincitrice di “Senza Etichetta 2013” Giulia Dagani, in arte Giuliètte, si distinguono entrando nel team dei concorrenti di “The Voice of Italy 2014”, il talent show canoro di Raidue la cui giuria è composta da Raffaella Carrà, Noemi, Piero Pelù e J-Ax.
L’ennesima occasione che si converte in un trampolino di lancio che “Senza Etichetta” ha potuto offrire ai suoi partecipanti.
***
Senza Etichetta 2014 coincide con i festeggiamenti del quarantacinquesimo compleanno del Civico Istituto Musicale “F. A. Cuneo”. Tra le attività di maggior rilievo della scuola di Ciriè, spicca l’organizzazione del concorso musicale nazionale che giunge alla diciassettesima edizione, avviandosi a sua volta, passo dopo passo, al compimento della maggiore età.
La rassegna si apre domenica 11 maggio per concludersi la domenica successiva 18 maggio con la finalissima presieduta, come di consueto, dall’illustrissimo paroliere Giulio Rapetti MOGOL.
Una cinquantina gli ammessi alla rassegna con esponenti provenienti da quasi tutte le regioni della penisola. Dati che ci confortano poichè ci inducono a constatare che il valore artistico acquisito dal concorso, si è consolidato e rafforzato negli anni.
Fatta salva la soddisfazione del traguardo raggiunto, occorre necessariamente considerare che i tempi odierni impongono sobrietà economica e sacrifici; pur tuttavia la diciassettesima edizione di Senza Etichetta trova la possibilità di essere realizzata grazie al consueto e prezioso sostegno degli enti pubblici (Regione Piemonte, Consiglio Regionale del Piemonte, Amministrazione Comunale di Ciriè e Fondazione CRT). A questi, si aggiunge eccezionalmente per il secondo anno, una ulteriore borsa di studio quale prestigioso riconoscimento che il M° Mogol assegna al Civico Istituto Musicale “F. A. Cuneo”, per il merito di aver saputo proporre per diciassette anni consecutivi un concorso di qualità, che lui stesso (nell’edizione 2004) ebbe a definire “uno dei più bei concorsi d’Italia”.
I vincitori, nominati dalla giuria presieduta dal M° Mogol, sono:
Premio S.I.A.E. – Sergio Arturo Calonego in arte CALONEGO (Lombardia)
Gli è stata assegnata una targa dalla S.I.A.E. come miglior autore.
Premio Tavagnasco Rock 2015 – DIFFERENT REALITY (Piemonte)
E’ stato giudicato il miglior gruppo rock e parteciperà di diritto alla rassegna Tavagnasco Rock 2015
Premio Senza Etichetta 2014 Categoria Interpreti
Mariangela De Santis in arte MARIANE’ (Puglia) vince una borsa di studio da interprete del valore di 3500,00 euro che le permetterà di frequentare un corso di alta formazione presso la scuola del M° Mogol, il Centro Europeo di Toscolano.
Premio Senza Etichetta 2014 Categoria Autori
DARIO BONELLI (Liguria) vince una borsa di studio da autore del valore di 3500,00 euro che gli permetterà di frequentare un corso di alta formazione presso la scuola del M° Mogol, il Centro Europeo di Toscolano

***

E’ degli ultimi giorni la notizia che Mariangela De Santis, in arte Marianè (vincitrice di “Senza Etichetta 2014” Categoria Interpreti) e Francesca Cini, in arte Tekla (finalista di Senza Etichetta 2013) sono ufficialmente concorrenti di “The Voice of Italy 2015”, il talent show targato Rai2. La giuria quest’anno è composta da Roby Facchinetti, Francesco Facchinetti, Noemi, Piero Pelù e J-Ax. Ancora una volta “Senza Etichetta”, gratificata dai risultati raggiunti, si rivela un ottimo trampolino di lancio per i musicisti emergenti che hanno scelto di calcare il palcoscenico del concorso musicale ciriacese.

***
La diciottesima edizione di “Senza Etichetta” nel 2015 annuncia formalmente il compimento della maggiore età!!! Questo traguardo riflette pienamente aspettative ed ambizioni che gli organizzatori, tenendola a battesimo nel 1998, coltivarono con la speranza di vederla crescere. Va da sè che il percorso non è stato privo di scogli, tuttavia la ricetta per superarli suggeriva l’uso degli ingredienti più semplici: coraggio, determinazione, entusiasmo e passione.
Il prestigio di “Senza Etichetta”, nella sua evoluzione artistica ed istituzionale, si stigmatizza in due precisi momenti. Nel 1999 Il M° Giulio Rapetti Mogol assume la Presidenza permanente della giuria di qualità del concorso e la sua presenza funge da trasparente garanzia per i partecipanti che vedono in lui la parte nobile, autorevole e titolata della musica popolare italiana. Nel 2001 la S.I.A.E. Società Italiana degli Autori ed Editori, per mano del Commissario Straordinario Prof. Mauro Masi, concede il Patrocinio della Direzione Generale, fino ad oggi mai interrotto. Da allora, l’eccellenza artistica del Presidente M° Mogol ed il prestigio istituzionale della S.I.A.E. conferiscono alla manifestazione caratura nazionale.
L’aspirazione del Civico Istituto Musicale “F. A. Cuneo” di Ciriè nell’istituire una manifestazione per artisti emergenti che proponessero i più differenti generi musicali (da qui il nome “Senza Etichetta”), era costituita dal desiderio di offrire una vetrina d’eccezione per cantautori, bands, interpreti e solisti, che potessero esibirsi e confrontarsi nella ricerca di un futuro da protagonisti della musica leggera. La rassegna, nel suo percorso ha acquisito i seguenti risultati artistici:
Claudia Lagona, in arte Levante, concorrente nel 2002 e finalista nel 2003. Il suo singolo d’esordio è “Alfonso”, brano che diventa uno dei “tormentoni” dell’estate 2013 ed apre i concerti di Max Gazzé. Nel 2014 pubblica il suo primo album “Manuale distruzione”, il singolo “Sbadiglio”, apre alcuni concerti dei Negramaro, si esibisce al Concerto del Primo Maggio a Roma e parte con il suo tour. Nel 2015 esce l’album “Abbi cura di te”, il singolo “Ciao per sempre”, si esibisce nuovamente al Concerto del Primo Maggio a Roma, è in gara al Coca-Cola Summer Festival nella categoria Big ed apre alcuni concerti del tour di Paolo Nutini.
Stefano Centomo, vincitore del premio S.I.A.E. a Senza Etichetta 2006. Viene ammesso al Festival di Sanremo 2007, dove si classifica al secondo posto nella sezione Giovani con il brano “Bivio”, singolo che raggiungerà la Top 20 nella hit parade italiana. Nel 2007 esce il suo album d’esordio “Respirandoti” ed ha interpretato le versioni italiane di “Little Wonders” e “Another Believer” (rispettivamente intitolate “Piccoli istanti” e “Un’altra chance”), inserite nella colonna sonora del cartone animato della Disney “I Robinson – Una famiglia spaziale”. Nel 2008 è uscito il singolo “Luce per me” ed il brano “Sono io”, estratto dalla colonna sonora del nuovo film targato Disney Channel “Camp Rock”.
Eleonora Bosio in arte Cixi, finalista di X Factor 2012 e vincitrice di Senza Etichetta 2011 Categoria interpreti.
Elisabetta Gagliardi, finalista di “Senza Etichetta 2011” e Giulia Dagani, in arte Giuliètte, vincitrice di “Senza Etichetta 2013”. Entrambe si distinguono entrando nel team dei concorrenti di “The Voice of Italy 2014”, il talent show canoro di Raidue al cospetto di una giuria composta da Raffaella Carrà, Noemi, Piero Pelù e J-Ax. Giorno dopo giorno, anno dopo anno il palmarès di Senza Etichetta continua ad arricchirsi.
Mariangela De Santis, in arte Marianè, vincitrice di “Senza Etichetta 2014” Categoria Interpreti e Francesca Cini, in arte Tekla, finalista di Senza Etichetta 2013. Entrambe sono state ufficialmente concorrenti di “The Voice of Italy 2015”, il talent show targato Rai2 la cui giuria risulta composta da Roby Facchinetti, Francesco Facchinetti, Noemi, Piero Pelù e J-Ax.
I quattordici finalisti della diciottesima edizione di Senza Etichetta si sono esibiti nella serata conclusiva di domenica 31 maggio 2015 al cospetto della giuria composta dallo storico Presidente M° Giulio Rapetti Mogol, dal Direttore Artistico Prof. Sergio Pochettino e in rappresentanza della S.I.A.E. dalla Dott.ssa Patrizia Picardi, Direttore della Sede Regionale e dal M° Federico Montagner e, in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale dall’Assessore Rag. Luca Capasso.
I vincitori della diciottesima edizione di “Senza Etichetta 2015” sono:
Premio Tavagnasco Rock 2016 a WHITE WIDOW (Piemonte)
E’ stato giudicato il miglior gruppo rock e parteciperà di diritto alla rassegna Tavagnasco Rock 2016
Premio S.I.A.E. a MARCO PREVIATO, in arte PREVIUSLEY (Piemonte)
Gli è stata assegnata una targa dalla S.I.A.E. come miglior autore.
Premio “Senza Etichetta 2015” a BARBARA MONTECUCCO, in arte BARBARA MONTE (Piemonte)
Vince una borsa di studio per autore del valore di 3500 euro che le permetterà di frequentare un corso di alta formazione presso la scuola del M° Mogol, il Centro Europeo di Toscolano. La scuola, fondata e diretta dal Maestro Mogol, per la sua unicità a livello nazionale, è riconosciuta come Centro di Interesse Pubblico dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e permetterà al vincitore di frequentare un corso di alta formazione e di acquisire un’esperienza unica nella migliore scuola italiana di musica popolare.

***

“Senza Etichetta” nel 2016 festeggia la diciannovesima edizione. I sedici finalisti si sono esibiti nella serata conclusiva di domenica 29 maggio 2016 al cospetto della giuria composta dallo storico Presidente M° Giulio Rapetti Mogol, dal Direttore Artistico Prof. Sergio Pochettino e, in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale, dall’Assessore Luca Capasso.

I vincitori della diciannovesima edizione di “Senza Etichetta 2016” sono:

THE GAMBLERS – Premio Tavagnasco rock 2017 E’ stato giudicato il miglior gruppo rock e parteciperà di diritto alla rassegna Tavagnasco Rock 2017

MARTINA GIGLIO – PREMIO “SENZA ETICHETTA 2016” Vince una borsa di studio, per interprete, del valore di 3500 euro, che le permetterà di frequentare un corso di alta formazione presso la scuola del M° Mogol, il Centro Europeo di Toscolano. Il CET per la sua unicità a livello nazionale è riconosciuto come Centro di Interesse Pubblico dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e permetterà al vincitore di Senza Etichetta di provare un’esperienza unica nella migliore scuola di musica moderna d’Italia.

***
In questi 19 anni abbiamo cercato di rendere Senza Etichetta una manifestazione che coniughi al divertimento e all’emozione dell’esibizione la possibilità per uno di questi ragazzi di studiare presso una delle migliori scuole e di arricchire il proprio bagaglio culturale cogliendo magari l’occasione giusta e forse unica nella loro vita.
Quando Mogol parla ai ragazzi ama ricordare “nessuno nasce genio bisogna studiare per diventarlo”.